Kinesiologia e FuturoChiromanzia e Kinesiologia

Anni fa ad un seminario di erboristeria mi era stato proposto un corso sull’uso delle piante, in quel periodo stavo frequentando altri corsi di kinesiologia e non avevo sufficiente tempo e soldi per fare anche quest’altro corso. Una delle insegnati mi disse che …anche il test muscolare indicava che quello non era il momento migliore per fare quel corso.!!!??

Commento

Una persona dovrebbe cercare di pensare e di fare in funzione la propria testa e non decidere in funzione di un test che non ha un senso logico. Decidere con il test non ha nessuna base teorica/scientifica del come si possa stabilire che cosa è meglio per me fare in quel momento.

Quando fai questo genere di test stai verificando un sistema di credenze…e quel che è peggio è che, nel esempio sopra riportato, non stava manco testando il mio braccio ma stava testando le sue dita ad anello e quindi IL SUO SISTEMA DI CREDENZE!!!!!!

Con tutto il rispetto che ho per ogni disciplina "olistica" ed anche per i veri sensitivi che sicuramente ce ne sono questo però non è il modo corretto di usare la Kinesiologia.

 

A mio modesto parere molte Medicine Complementari dovrebbero sfruttare la potenza che si ottiene quando si stabilisce un obiettivo.

Obiettivi Kinesiologia

Un obiettivo da una direzionalità al lavoro che si andrà a svolgere.

Un obiettivo, se è ben formato, coinvolge aspetti energetici, mentali ed emozionali che indirizzano l'energia alla tecnica naturopatica scelta.

Un obiettivo deve essere coinvolgente, formulato in positivo e portarmi a un’azione.

Non è l'operatore delle medicine complementari che stabilisce l'obiettivo, ma è la persona, sono le risorse dell’essere umano che evidenziandosi durante il colloquio iniziale fanno emergere l'obiettivo. L'obiettivo segue le potenzialità della persona.

 


Ogni tanto mi arrivano persone che si vogliono far riequilibrare per raggiungere un determinato obiettivo.

Ad esempio: voglio migliorare la comunicazione sul lavoro.

Commento

La kinesiologia aiuta a togliere lo stress, i blocchi energetici che non ti permettono di raggiungere il tuo obiettivo, valuta e corregge il sistema di credenze se è limitante in funzione del tuo obiettivo, valuta e corregge stress del passato che ti possono limitare nel raggiungimento del tuo obiettivo, ma non ti fa raggiungere l’obiettivo.

Una volta dissipati gli ostacoli o mostrate le possibilità, tocca poi alla persona muoversi e a fere PRATICAMENTE tutto ciò che serve per raggiungere l’obiettivo.

Anche nel mio lavoro esistono purtroppo delle persone che usano la kinesiologia in una forma assurda e denigrante per tutta la categoria dei kinesiologi.

Mi sembra giusto quindi “mettere in guardia” le persone nel distinguere quella che io considero una kinesiologia “con i piedi per kinemago in azioneterra” da quella che è una kinesiologia da esaltato.

Kinesiologia e malattia

Ad una fiera del benessere una ragazza si è fatta fare il test kinesiologico per sapere cosa doveva fare per un neo che aveva sul torace vicino il seno sinistro.

Il kinesiologo gli ha fatto il test delle “dita ad anello” (test dei muscoli opponenti del pollice e del mignolo) e gli ha detto che era un brutto neo e che doveva assolutamente toglierlo.

Commento

Innanzitutto sta facendo un abuso di professione medica e già questo è penalmente perseguibile.

 

Poi vorrei sapere quale test permette di capire la gravità di un neo. Sinceramente in 6 anni di scuola e 20 anni di esperienza lavorativa con svariati corsi di aggiornamento non ho mai visto questo test!!

 

Effetto Dunning Kruger

 

Il corpo può dirmi le aree, gli aspetti energetici, gli organi che sono in squilibrio ma come fa a dirmi che tipo di problema è?…vuoi vedere che il corpo ha studiato medicina e conosce il significato e la gravità di ogni malattia!!!! E pensare che non me ne sono accorto!!!

 

Poco tempo fa ho trovato su una discussione di fisioterapia/osteopatia questo schema che trovo reale e concreto PER OGNI PROFESSIONE.

 

Consiglio quindi ad ogni persone di TENERE SEMPRE GLI OCCHI APERTI  e ...... se vedete che anch'io sono caduto in questa "trappola psicologica" per favore fatemelo capire.

 

GRAZIE!