SFENOIDE - DISLESSIA E DISABILITÀ DI APPRENDIMENTOsfenoide

Molti ricercatori a prescindere dalla specifica tipologia del problema che sia Dislessia, Disfonia, Disgrafia, Discalculia, Disordine da Deficit di Attenzione (o Disordine di Iperattività), Deficit uditivo ecc. concordano nel dire che il problema è di NATURA FISIOLOGICA E NON PSICOLOGICA. Sono essenzialmente sintomi di una peculiare disorganizzazione nel sistema nervoso centrale che interferisce con la sua capacità di elaborare o interpretare l'informazione che entra attraverso i sensi.

Lo SFENOIDE è l'osso centrale del cranio e si articola con quattordici ossa del cranio (alcune ossa sono bilaterali) ed è la struttura più importante nelle condizioni di Dislessia. A causa della sua posizione e funzione, deve essere coinvolto in qualche modo in tutti gli altri deficit che coinvolgono le funzioni craniche. Da ricerche fatte è stato dimostrato che lo sfenoide mantiene un contatto con tutte le sue parti e che ha cinque movimenti separati e contemporanei:

1) Flessione delle Piccole Ali
2) Flessioni del corpo stesso dello Sfenoide
3) Un movimento oscillatorio che si articola con l'occipite, [parte del movimento sfeno-basilare],
4) Un movimento di torsione o inclinazione dell'intero osso [parte del movimento Spheno-Basilare], 
5) Flessione delle Grandi Ali. Simile al movimento di volo di un pipistrello.

Per iniziare l'esame di una persona con una disabilità dell'apprendimento, o per fare una qualsiasi ricerca su di problema cranico, dobbiamo prima accedere alle informazioni relative allo Sfenoide perché si trova nella posizione centrale nel cranio e quindi ha un coinvolgimento nella funzione respiratoria primaria dello stesso.

Tutte le altre funzioni craniche dipendono dalla corretta funzione dello Sfenoide

 

Da Fondamenti della NOT 13-14 Ottobre a Torino

Clicca QUI per il programma completo e prezzo